Manutenzione Impianti Termici

Lo scorso 16 dicembre la Regione Toscana ha approvato la modifica alla Legge Regionale n. 39/2005  (a seguito della lr 85/2016), in materia di competenze sui controlli agli impianti termici, che entra in vigore a partire dal 1° gennaio 2017.

A seguito della lr 85/2016, la Regione Toscana riassume le competenze degli enti locali in materia di controlli di efficienza energetica degli impianti termici e cambia alcune modalità di tali controlli ( per i dettagli consultare il link "regolameno regione toscana" della pagina).

Ci sono alcune importanti novità connesse alla manutenzione degli impianti termici (caldaie - impianti di riscaldamento) rivolte ai cittadini e altre specifiche per i tecnici-manutentori.

Le novità in breve a partire dal 1 gennaio 2017:

• le funzioni di controllo degli impianti termici del Comune di Empoli saranno assorbite dalla Regione (che sarà unica autorità competente su tutto il territorio regionale);

• gli importi del contributo per l'autocertificazione dovranno essere corrisposti alla Regione;

• le procedure di autocertificazione stabilite dai Comuni decadono;

• la Regione Toscana fornirà le dovute indicazioni per le modalità di ricezione delle autocertificazioni da parte dei manutentori.

 

PER IL CITTADINO: Il cittadino continuerà ad eseguire le attività di controllo con le stesse modalità degli anni passati ovvero avvalendosi di un ditta di manutenzione e controllo di propria fiducia a cui dovra' versare il contributo di autocertificazione. Solo le ditte di manutenzione potranno inviare gli RCCE (autocertificazioni dell'impanto termico) e versare il contributo alla Regione.  La sola novità consiste nel fatto che la Regione Toscana ha stabilito diversi importi (uniformi su tutto il territorio regionale) del contributo di cui alla L.R. 25/R/2015.  A titolo di esempio, per gli impianti con generatore di calore a fiamma con potenza fino a 100 kW passerà a 20 Euro.